Caccia a matematici, sviluppatori e “scienziati”

Il male del lavoro in Italia non si annida solo nel  job mismatch, cioè in una domanda e offerta di occupazione che esistono ma non riescono a incontrarsi, ma anche nel talent mismatch: un disallineamento più infido perché in questo caso esiste una domanda da parte delle aziende ma non esistono le competenze necessarie a soddisfare quel tipo di lavoro. Specie quando riguarda aree tecnico-scientifiche. Risultato: imprese alla costante ricerca di profili non facilmente reperibili sul mercato, almeno non su quello italiano. … Read more on Corriere.it